La Consapevolezza Del Lavaggio Delle Mani

Aggiornamento: 12 mar

Nel 400 a.C. - Tucidide ha un momento di svolta: l'antico storico greco Tucidide è il primo a suggerire che la malattia può diffondersi da una persona all'altra.

Nel 1546 - Inizia la teoria dei germi. Lo studioso e poeta italiano Girolamo Fracastoro suggerisce che le epidemie siano causate da piccole particelle o "spore" che possono essere trasmesse da una persona all'altra.

1807 - Vengono trovati microrganismi: l'entomologo italiano Agostino Bassi scopre che i microrganismi possono causare malattie.

1818 - Nasce Ignaz Philipp Semmelweis: nasce in Ungheria Ignaz Philipp Semmelweis, pioniere e sostenitore delle procedure antisettiche.

Nel 1860 - Inizia un processo di sicurezza rivoluzionario: il francese Louis Pasteur inizia a ricercare le cause e la prevenzione delle malattie, portando alle sue scoperte nella vaccinazione e in quella che divenne nota come pastorizzazione.

Gli esperti consigliano di lavarsi le mani con sapone e acqua pulita per almeno 20 secondi. Assicurati di fare una buona schiuma e pulisci il dorso delle mani, tra le dita e sotto le unghie. Asciugali usando un asciugamano pulito. C'è molta scienza dietro questi consigli, quindi assicurati di seguirli ogni volta che ti lavi le mani.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie definiscono il lavaggio delle mani "un vaccino fai-da-te" e suggeriscono di ricordare cinque semplici passaggi: bagnare, insaponare, strofinare, risciacquare, asciugare.

Approvati dall'American Medical Association e dall'American Academy of Family Physicians, i quattro principi sono: 1) Lavarsi le mani quando sono sporche e prima di mangiare; 2) Non tossire nelle mani; 3) Non starnutire nelle mani; e 4) Non mettere le dita negli occhi, nel naso o nella bocca.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, il lavaggio delle mani può prevenire 1 su 3 malattie legate alla diarrea e 1 su 5 infezioni, inclusa l'influenza.

Circa 1,4 milioni di bambini sotto i 5 anni muoiono di malattie diarroiche e polmonite, le due malattie più mortali per i bambini in tutto il mondo.

Il CDC riporta inoltre che solo il 31% degli uomini e il 65% delle donne si sono lavati le mani dopo aver usato un bagno pubblico.

L'uso di antibiotici crea resistenza agli antibiotici. Il lavaggio delle mani previene molte malattie, quindi le persone hanno bisogno di meno antibiotici. Quindi, meno resistenza agli antibiotici.

Un tipico starnuto umano esce dal corpo a circa 200 miglia all'ora ed emette circa 40.000 goccioline nell'aria.

Pensa a quante cose diverse tocchiamo nel corso di una giornata media. Ora immagina quante di quelle cose sono state toccate dalle mani di altre persone. Che schifo! Lavati le mani per prevenire la diffusione di microbi pericolosi.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti