• Wandeth Gonzo

Inventori Neri

Aggiornamento: 5 ott


Da quando i coloni europei iniziarono a costringere gli africani agli orrori della schiavitù nelle colonie americane dell'inizio del XVII secolo, gli schiavisti rubarono più della libertà di questi uomini e donne.


Nel corso dei quasi 250 anni di storia della schiavitù americana, questi particolari schiavisti hanno anche tentato di prendersi il merito delle invenzioni dei loro schiavi e, in quanto tali, non c'è modo di sapere esattamente quante o, in alcuni casi, quali creazioni dovrebbero effettivamente essere accreditato a inventori neri.


Sebbene la legge non abbia mai proibito esplicitamente agli inventori neri di richiedere brevetti, i nati schiavi non erano considerati cittadini americani all'epoca e gli schiavisti in realtà possedevano legalmente "i frutti del lavoro dello schiavo sia manuale che intellettuale".


Solo nel 1821 Thomas L. Jennings, uno schiavo emancipato, divenne il primo afroamericano a ottenere un brevetto statunitense. Il suo status di liberto (e, quindi, cittadino) forniva la scappatoia di cui aveva bisogno per aggirare la soppressione della proprietà asservita della propria proprietà intellettuale.



Inizia così una ricca storia di inventori neri che sono stati in grado di brevettare le loro creazioni geniali che continuano ad avere un effetto sulla tua vita quotidiana. Ecco alcuni dei più comunemente usati tra loro.


La filantropa e imprenditrice Madam CJ Walker (vero nome Sarah Breedlove), nata da mezzadri precedentemente ridotti in schiavitù, è rimasta orfana a soli sette anni. Dopo aver subito la caduta dei capelli a causa di una condizione del cuoio capelluto, Walker ha inventato una linea innovativa di prodotti per la cura dei capelli afroamericani nel 1905 che l'ha portata a distinguersi come uno dei primi milionari d'America che si sono fatti da sé. La sua azienda di cosmetici di grande successo è ancora in attività oggi.


Thomas L. Jennings


Il suddetto primo brevetto statunitense afroamericano stava lavorando come sarto e uomo d'affari a New York quando ha inventato un processo per lavare a secco gli indumenti delicati noto come "lavaggio a secco". Jennings fece domanda per un brevetto nel 1820 e ricevette la sua approvazione storica l'anno successivo. Con i soldi guadagnati dalla sua invenzione, la persona precedentemente ridotta in schiavitù ha sia donato a cause abolizioniste che, secondo quanto riferito, ha persino liberato i suoi familiari ancora ridotti in schiavitù.


Marie Van Brittan Brown


Anche lei residente a New York, Marie Van Brittan Brown ha creato una prima versione del moderno sistema di sicurezza domestica più di un secolo dopo. Sentendosi insicura a causa dell'alto tasso di criminalità del suo quartiere, l'infermiera a tempo pieno ha truccato una telecamera motorizzata per registrare il suo ingresso di casa e proiettare le immagini su un monitor TV. Nella sua configurazione era incluso anche un microfono a due vie per comunicare con i visitatori senza aprire la porta, nonché un pulsante antipanico per informare la polizia di qualsiasi potenziale emergenza in corso. Dopo aver depositato la domanda di brevetto per il sistema di sicurezza TV a circuito chiuso nel 1966, Brown ha ricevuto la sua approvazione nel dicembre 1969.


Alessandro Miglia

Chiunque abbia guidato ascensori moderni deve ringraziare Alexander Miles per le porte automatiche dell'alternativa alle scale. Prima del brevetto del suo progetto del 1867, i motociclisti dovevano aprire e chiudere manualmente due serie di porte quando entravano e uscivano dalle cabine degli ascensori. Se a un passeggero capitava di dimenticare di chiudere una delle porte, i successivi passeggeri dell'ascensore rischiavano una caduta potenzialmente fatale nel vano dell'ascensore. Poiché, come si suol dire, la necessità è la madre dell'invenzione, Miles ha creato un meccanismo che costringeva le due porte dell'ascensore a chiudersi contemporaneamente, prevenendo così pericolosi incidenti.


Dott.ssa Patricia Bath

Una vera visionaria, la dottoressa Patricia Bath è diventata la prima dottoressa afroamericana a ricevere un brevetto medico quando ha inventato un dispositivo per il trattamento della cataratta laser chiamato Laserphaco Probe nel 1986. (Bath è stata anche la prima afroamericana a completare una residenza in oftalmologia .) La co-fondatrice dell'American Institute for the Prevention of Blindness ha brevettato la sua invenzione nel 1988.


Elia McCoy

Dei 57 brevetti che Elijah McCoy - secondo quanto riferito, l'omonimo della popolare frase complementare "il vero McCoy" - ha ricevuto nel corso della sua vita, l'asse da stiro portatile (per il quale ha ricevuto l'approvazione del brevetto nel maggio 1874) potrebbe essere uno dei più senza tempo. Secondo la storia, dover stirare su superfici irregolari ha frustrato sua moglie, Mary Eleanor Delaney, e così ha creato l'asse da stiro per renderle la vita un po' più facile. McCoy è anche l'uomo dietro un'altra grande invenzione amata dai proprietari di case: l'irrigatore per prato.


Sara Boone

Nel 1892, Sarah Boone brevettò un miglioramento del design dell'asse da stiro di McCoy. La nativa della Carolina del Nord ha scritto nella sua domanda che lo scopo della sua invenzione era "produrre un dispositivo economico, semplice, conveniente e altamente efficace, particolarmente adatto per essere utilizzato nella stiratura delle maniche e dei corpi degli indumenti femminili".


Alice H. Parker


Il design del forno di riscaldamento centralizzato che Alice H. Parker brevettò nel dicembre 1919 utilizzava per la prima volta il gas naturale per mantenere le case calde e tostate. Ispirando la sua innovazione: l'efficienza limitata dei caminetti (insieme al fumo e alla cenere che producono) durante i freddi inverni nella sua casa di Morristown, nel New Jersey. Molte case moderne utilizzano ancora un simile sistema di riscaldamento ad aria forzata per il quale la sua idea è stata un precursore.


Frederick McKinley Jones


Prima che Frederick McKinley Jones sviluppasse l'attrezzatura di refrigerazione automatica utilizzata nei camion a lungo raggio che trasportavano prodotti deperibili alla fine degli anni '40, l'unico modo per mantenere il cibo freddo in viaggio verso le destinazioni di consegna era usare il ghiaccio. Grazie alla sua invenzione, i negozi di alimentari sono stati in grado di acquistare e vendere prodotti (molti dei quali probabilmente si acquistano regolarmente) da grandi distanze senza il rischio che si deteriorino durante il trasporto. La tecnologia di Jones è stata utilizzata anche per trasportare il sangue durante la seconda guerra mondiale.


Charles B. Brooks


Sebbene la maggior parte delle persone non si metterà mai al volante di una spazzatrice stradale semovente, senza il camion progettato da Brooks - dotato di spazzole per spingere i rifiuti e i detriti - le strade cittadine sarebbero probabilmente molto meno pulite. Gli altri due brevetti di successo del nativo di Newark, nel New Jersey, del 1890 includevano sacchetti di raccolta antipolvere per il suo spazzino, oltre a una perforatrice per biglietti che raccoglieva i minuscoli scarti di carta circolare invece di lasciarli cadere a terra.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti