• Wandeth Gonzo

La Cannabis È Utilizzata Per Una Serie Di Scopi Medicinali e Ricreativi

Aggiornamento: 19 mar



Esistono tre tipi di Cannabis: Sativa, Indica e Hybrid.


Le sativa sono note per il loro "sballo di testa", un effetto tonificante ed energizzante che può aiutare a ridurre l'ansia o lo stress e aumentare la creatività e la concentrazione. La cannabis sativa si trova principalmente in climi caldi e secchi con lunghe giornate di sole. Questi includono Africa, America Centrale, Sud-Est asiatico e porzioni dell'Asia occidentale. Le piante Sativa sono alte e sottili con foglie simili a dita. Possono crescere più alti di 12 piedi e impiegano più tempo a maturare rispetto ad altri tipi di cannabis. A causa del suo impatto stimolante, puoi usare la sativa durante il giorno. Tre famose varietà sativa sono Acapulco Gold, Panama Red e Durban Poison.


Le indica sono tipicamente associate a effetti su tutto il corpo, come l'aumento del rilassamento profondo e la riduzione dell'insonnia. La cannabis indica è originaria dell'Afghanistan, dell'India, del Pakistan e della Turchia. Le piante si sono adattate al clima spesso rigido, secco e turbolento delle montagne dell'Hindu Kush. Le piante Indica sono corte e tozze, con vegetazione cespugliosa e foglie grosse che crescono larghe e larghe. Crescono più velocemente della sativa e ogni pianta produce più gemme. A causa dei suoi profondi effetti di rilassamento, l'indica è meglio consumata di notte. Tre famose varietà indica sono Hindu Kush, Afghan Kush e Granddaddy Purple.



Gli ibridi sono il risultato dell'incrocio tra cannabis sativa e cannabis indica. Gli ibridi vengono generalmente coltivati ​​in fattorie o in serra da una combinazione di ceppi sativa e indica. L'aspetto dei ceppi ibridi dipende dalla combinazione delle piante madri. Molte piante di cannabis ibride vengono coltivate per aumentare la percentuale di THC, ma ogni tipo ha un rapporto unico tra i due cannabinoidi. Agricoltori e produttori selezionano gli ibridi per il loro impatto unico. Possono variare dalla riduzione dell'ansia e dello stress all'attenuazione dei sintomi della chemioterapia o delle radiazioni. Ibridi popolari includono Pineapple Express, Trainwreck e Blue Dream. A seconda degli effetti predominanti dell'ibrido, può essere utilizzato di giorno o di notte.



Molti si sono allontanati dall'uso di "Indica", "Sativa" e "Hybrid" e hanno iniziato a classificare i diversi "ceppi" o come "chemovar" (varietà chimiche):


Tipo I: alto THC

Tipo II: THC/CBD combinati

Tipo III: CBD alto


I chemovar si distinguono per il loro contenuto individuale di cannabinoidi e terpeni. Questo "profilo dei cannabinoidi" fornirà informazioni per aiutare a determinare quale chemovar è il migliore. Questi composti sono ciò che determina gli effetti complessivi del chemovar.


Cannabinoidi: le piante di cannabis contengono dozzine di composti chimici chiamati cannabinoidi che sono responsabili della produzione di molti degli effetti dell'uso di cannabis.

Tetraidrocannabinolo (THC): Il THC è il principale composto psicoattivo nelle piante di cannabis. È responsabile dello "sballo" o stato di euforia associato all'uso di cannabis. I livelli di THC sono aumentati mentre i coltivatori cercano di creare ibridi con una maggiore concentrazione del composto.


Cannabidiolo (CBD): il CBD non è dannoso o non è euforico. Non provoca un "alto". Tuttavia, può produrre molti benefici fisici, come ridurre il dolore e la nausea, prevenire le convulsioni e alleviare l'emicrania.


Cannabinolo (CBN): il CBN è usato per alleviare i sintomi e gli effetti collaterali delle condizioni neurologiche, tra cui epilessia, convulsioni e rigidità muscolare incontrollabile.


Acido tetraidrocannabinolo (THCA): il THCA è simile al THC, ma non provoca alcun effetto psicoattivo. I suoi potenziali benefici includono la riduzione dell'infiammazione causata dall'artrite e dalle malattie autoimmuni. Può anche aiutare a ridurre i sintomi di condizioni neurologiche come il morbo di Parkinson e la SLA.


Cannabigerolo (CBG): si pensa che il CBG aiuti a ridurre l'ansia e i sintomi del disturbo ossessivo-compulsivo, del disturbo da stress post-traumatico e della depressione.


Terpeni: un altro composto naturale nella pianta di cannabis. I terpeni presenti influenzano direttamente l'odore della pianta. Possono anche influenzare gli effetti prodotti da ceppi specifici.


Potenziali effetti collaterali e rischi:

Sebbene l'uso di cannabis sia spesso associato a potenziali benefici, può anche produrre effetti collaterali indesiderati. Ciò include: secchezza delle fauci, secchezza degli occhi, vertigini, ansia, paranoia, letargia, aumento della frequenza cardiaca, diminuzione della pressione sanguigna. Fumare o svapare cannabis può irritare i polmoni e le vie respiratorie. Questo può portare a tosse e problemi respiratori.


Le preparazioni orali di cannabis, come caramelle gommose o biscotti, hanno meno probabilità di influire sulla salute respiratoria generale. Tuttavia, sebbene gli effetti si facciano sentire più lentamente, la cannabis ingerita, in particolare il THC, produce effetti psicoattivi più forti che possono durare per ore e, in alcune persone, giorni.


Quando stai cercando il prodotto di cannabis giusto per te, tieni a mente queste considerazioni:


Sapere cosa stai cercando di ottenere.


Comprendi la tua tolleranza.


Considera la tua storia medica.


Decidi un metodo di consumo desiderato: ogni tecnica per consumare cannabis ha vantaggi e svantaggi. Se fumi o vaporizzi cannabis, potresti avvertire gli effetti più rapidamente, ma può irritare i polmoni e le vie respiratorie. Gommose, masticabili e cibi possono essere più facili da tollerare, ma gli effetti richiedono più tempo e possono essere molto più potenti dell'inalazione.


Legalità: la cannabis non è legale ovunque. Alcuni anni fa, tutti i prodotti a base di cannabis erano illegali nella maggior parte degli Stati Uniti. Oggi, molti stati hanno legalizzato la cannabis per scopi medici o ricreativi, o entrambi. Prima di tentare di acquistare o utilizzare cannabis, dovresti conoscere le leggi del tuo stato. Tieni presente che la cannabis è ancora illegale secondo la legge federale. Se non conosci le leggi in cui ti trovi, potresti dover affrontare conseguenze legali.


Risorse:


  • Atakan Z. (2012). Cannabis, a complex plant: Different compounds and different effects on individuals. DOI: 10.1177/2045125312457586

  • Bergamaschi MM, et al. (2011). Safety and side effects of cannabidiol, a Cannabis sativa constituent. DOI: 10.2174/157488611798280924

  • Cannabidiol (CBD): Pre-review report. (2017). who.int/medicines/access/controlled-substances/5.2_CBD.pdf

  • Cannabis and cannabinoids (PDQ) — health professional version. (2019). cancer.gov/about-cancer/treatment/cam/hp/cannabis-pdq

  • Cannabis (marijuana) and cannabinoids: What you need to know. (2019). nccih.nih.gov/health/cannabis-marijuana-and-cannabinoids-what-you-need-to-know

  • ElSohly MA, et al. (2016). Changes in cannabis potency over the last 2 decades (1995–2014): Analysis of current data in the United States. DOI: 10.1016/j.biopsych.2016.01.004

  • Food and Drug Administration. (2018). FDA approves first drug comprised of an active ingredient derived from marijuana to treat rare, severe forms of epilepsy [Press release]. fda.gov/news-events/press-announcements/fda-approves-first-drug-comprised-active-ingredient-derived-marijuana-treat-rare-severe-forms

  • Segal-Gavish H, et al. (2017). BDNF overexpression prevents cognitive deficit elicited by adolescent cannabis exposure and host susceptibility interaction. DOI: 10.1093/hmg/ddx139


2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Naloxone