• Wandeth Gonzo

Lavoro D'ombra

Aggiornamento: 17 mar


Che cos'è il lavoro ombra ?

L'ombra è un termine coniato dallo psicologo Carl Jung e si riferisce sia alle nostre ferite più profonde che alle parti di noi stessi che reprimiamo o neghiamo. Le nostre ferite più profonde ci fanno credere di essere persone imperfette, non amabili e immeritevoli. Queste ferite sono spesso create durante l'infanzia, ma a volte possono svilupparsi più tardi nella vita.


Se lasciate incustodite, queste ferite peggiorano, portandoci a vivere da questo luogo di deficienza. Fare il lavoro sull'ombra ci permette di vivere da un luogo di completezza ed espansione. Sta facendo luce su quelle cose che preferiremmo nascondere. Accettarlo, tutto, e poi avere il coraggio di crescere in modelli e convinzioni più sani.


Cos'è l'Ombra?

L'ombra è il "lato oscuro" della nostra personalità perché consiste di emozioni e impulsi umani primitivi e negativi come rabbia, invidia, avidità, egoismo, desiderio e lotta per il potere. Tutto ciò che neghiamo in noi stessi, tutto ciò che percepiamo come inferiore, malvagio o inaccettabile, diventa parte dell'ombra. Questo sé ombra rappresenta le parti di noi che non rivendichiamo più di essere nostre, comprese le qualità positive intrinseche. Queste parti non esaminate o sconosciute della nostra personalità non vanno da nessuna parte. Sebbene li neghiamo nel nostro tentativo di scacciarli, non ci liberiamo di loro. Li reprimiamo; fanno parte del nostro inconscio. Pensa all'inconscio come a tutto ciò di cui non siamo consapevoli. Non possiamo eliminare l'ombra.

Cosa succede quando reprimi la tua ombra?

Qualunque qualità neghiamo in noi stessi, la vediamo negli altri. In psicologia, questa si chiama proiezione. Proiettiamo sugli altri tutto ciò che seppelliamo dentro di noi. Queste proiezioni distorcono la realtà, creando uno spesso confine tra il modo in cui vediamo noi stessi e il modo in cui ci comportiamo nella realtà.

Man mano che integri il tuo lato oscuro e vieni a patti con la tua metà più oscura, ti vedi più chiaramente. Quando puoi accettare le tue parti più oscure, è più facile accettare l'ombra negli altri. Nel vedere gli altri e te stesso come sei, avrai una lente più pulita con cui guardare il mondo. Vedrai gli altri e valuterai le situazioni con maggiore chiarezza, compassione e comprensione. È un lavoro estenuante reprimere e sopprimere continuamente tutte le parti di noi stessi che non vogliamo affrontare nella nostra età adulta.

Quindi, come ti impegni in Shadow Work?

1) Centra te stesso: l'ombra rappresenta un insieme di varie parti nascoste nella tua psiche. Solo dal tuo Centro puoi conoscere queste parti.

2) Coltiva l'auto-compassione: senza cordialità e auto-compassione, è difficile guardare le nostre cose più oscure. Se sei duro con te stesso quando commetti errori, è difficile affrontare la tua ombra. Se sei abituato a provare vergogna o senso di colpa, devi trasmutare queste emozioni con cordialità, accettazione di te stesso e autocompassione. Inizia accettando la tua umanità e sii gentile con te stesso.

3) Coltivare la consapevolezza di sé: vedere l'ombra richiede una mentalità autoriflessiva, la capacità di riflettere e osservare i nostri comportamenti, pensieri e sentimenti.

4) Sii coraggiosamente onesto: spesso è scomodo venire a patti con le tue parti rinnegate, motivo per cui l'ego investe così tanta energia nel reprimerle. Per dare uno sguardo onesto ai tuoi atteggiamenti, comportamenti, pensieri oscuri ed emozioni richiede coraggio.

5) Registra le tue scoperte: un diario di scrittura in cui registri le tue nuove scoperte su di te è un rimedio. Scrivere le tue intuizioni e rivederle in seguito aiuta a codificare la scoperta nella tua consapevolezza. Scrivi ciò che sogni così quando ti sfugge dalla mente istanti dopo il risveglio, le nostre parti sconosciute possono sfuggirci, puoi provare a ricordarlo.

Robert Moore ha delineato la struttura della psiche in termini archetipici. Moore suggerisce che i quattro archetipi primari della psiche sono il Re, il Guerriero, il Mago e l'Amante. Ogni archetipo possiede qualità che definiamo come i migliori attributi dell'età adulta matura. Ogni archetipo costruttivo, c'è un'ombra distruttiva.

Ad esempio, le ombre del Re sono il Tiranno e il Debole. Le ombre del Guerriero sono il Sadico e il Masochista.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Orishas